Retrouver EasyCUP sur Facebook

ESTRAZIONE DELLA COPPA

Sia chiaro, non rimuovere mai una coppa tirando sul gambo o la boccetta verso il basso (fuori dalla vagina!)

Questa manipolazione spesso più difficile e dolorosa, può danneggiare la cervice, l'utero, espellere una possibile spirale (IUD) e al peggio, in caso di consistente effetto ventosa, causare la discesa degli organi.

 

Bisogna sempre togliere la pressione nella coppa pizzicandola per far entrare aria e disattivare l'effetto ventosa. L'adesione alla parete è annullata e l'utilizzatrice può ora contemporaneamente:

  • Tirare la coppa verso il basso, ma non in un unico movimento: il modo migliore è: tirare un po’ verso un lato, poi verso l'altro, e così via, come se la coppa si "torcesse" per uscire. Fare attenzione a tenere la coppa "a testa alta" per non versare fuori il contenuto.
  • Spingere verso il basso con i muscoli della vagina e del perineo

Conviene sedersi sulla toilette o su una superficie che non teme lo sporco, perché è possibile che un po’ di sangue si sversi dalla coppa o fluisca dalla vagina.

Dopo la rimozione, sciacquare la coppa con acqua fredda (l’acqua calda fa "cucinare" il sangue e le darà, nel corso del tempo, una colorazione giallastra o marrone non molto attraente soprattutto sulle coppe trasparenti o di colore pastello, come il Fleurcup, LadyCup).

  • Una volta che la coppa è uscita, dovrebbe essere tenuta a  'testa in alto' per non spandere il contenuto. Svuotarla in un lavandino o nei servizi igienici, lavare a fondo, facendo attenzione a non dimenticare i piccoli fori e l'interno del gambo in caso di gambo cavo (LadyCup, Mooncup, CupLee, Yuuki taglia 2 …)
  • Se del sangue resta attaccato ai piccoli fori, riempire la coppa di acqua fino ai bordi, posizionare il palmo della mano sulla coppa e premere la base. L'acqua che esce stapperà i fori.
  • Sciacquare sempre la coppa con acqua fredda!
  • Mantenere la coppa umida per il reinserimento, questo la rende più facile da ripiegare e mettere nella vagina. Fare riferimento ai suggerimenti di inserimento per mettere la coppa in posizione.

E’ preferibile posizionarsi su una toilette o una superficie che non tema lo sporco perché è possibile che un po’ di sangue sversi dalla coppa o fluisca dalla vagina. 

Se non è possibile sciacquare la vostra coppa (assenza di acqua corrente nelle vicinanze, lavandino fuori dal bagno di servizio …), ci sono diverse soluzion

  • La più utilizzzata è quella di predisporre una piccola bottiglia di acqua di rubinetto per sciacquare la coppa e le mani. Le utilizzatrici riportano che un tappo « sport », proposto da alcune marche di acqua minerale, è più pratico di un tappo classico. 
  • Se non si dispone di bottiglia d’acqua,  è possibile in via del tutto eccezionale pulire la coppa con carta igienica per rimuovere tutto il sangue e reinserire la coppa. Ma questa tecnica dovrebbe essere riservato ad occasioni del tutto particolari, e la coppa deve essere rimossa e pulita non appena si presenta l'occasione.
  • Se l’utilizzatrice dispone di più coppe, è possibile rimuovere la coppa e inserirne una di pulita, asciugare la prima con la carta igienica o un fazzoletto di carta e riporla nel sacchetto avvolta nella carta. Bisognerà comunque risciacquarla appena possibile per evitare che il sangue secchi.g

Il sapone non è necessario per risciacquare la coppa. In effetti, c'è più rischio a reinserire una coppa mal sciacquata (sulla quale resta del sapone): rischio di infezione fungina per squilibrio del pH della flora vaginale. Una pulizia alla fine del ciclo mestruale con sapone, prima della sterilizzazione, è consentita, ma di nuovo, assolutamente non obbligatoria.

Up


SE NON POTETE RIMUOVERE LA COPPA

Niente panico!

Alcune coppe molto corte o senza gambo (Mooncup, Femmecup, ma soprattutto Meluna LadyCup nelle taglie piccole) possono essere difficili da raggiungere, non solo per le principianti! Le coppe con forte effetto ventosa possono essere ben afferrate soprattutto quando non sono piene

Se non è possibile prendere la base della coppa:

  • Accovacciatevi: si accorcia la vagina.
  • Se avete bisogno di urinare, dovete farlo prima di questo esercizio perché le spinte possono provocare delle perdite di urina soprattutto subito dopo il parto.
  • Spingere con i muscoli della vagina e del perineo
  • Non appena si arriva a cogliere con due dita la base del coppa, tenetela stretta più possibile continuando a spingere
  • Effettuate il movimento di "attorcigliamento" mentre tirate la coppetta verso il basso, per far entrare l'aria e disattivare l'effetto di ventosa.
  • La coppa non dovrebbe più fare resitenza: l’estrazione è come per una coppa normale
 
Up

STERILIZZAZIONE E CONSERVAZIONE DELLA COPPA

Terminato il ciclo, dopo la pulizia finale con acqua o acqua e sapone, bisogna sterilizzare la coppa fino al suo prossimo utilizzo.

La sterilizzazione si esegue in genere nelle seguenti condizioni:

    • Pulire la coppa in modo che non resti più sangue
    • Far bollire la coppa dai 3 ai 5 minuti (non più di 7 minuti di solito) in un pentolino (dedicato o meno alla sterilizzazione della coppa)
    • Sterilizzazione con compresse sterilizzanti (tipo Milton) in un grande volume di acqua
    • Sterilizzazione in uno sterilizzatore per biberon o tettarelle (vapore o microonde)

una volta trascorso il tempo, togliere la coppa dalla pentola o sterilizzatrice

lasciarla asciugare all'aria aperta

Una volta asciutta, riporla nella sacca di tessuto o nella scatola di cartone (nel caso di Yuuki esempio). è pronta a servire di nuovo per il prossimo mese.

Si prega di non:

  • Mettere la coppa in lavastoviglie
  • Mettere la coppa in lavatrice
  • Sterilizzare con gel idroalcolico
  • Usare prodotti corrosivi (detersivi …)

 

Up


LA COPPA NEL TEMPO

La coppa può essere utilizzata per diversi anni, secondo i produttori (3 anni per il LuvUrBdy, 15 anni per la LadyCup), ma il tempo medio è di 10 anni. Pertanto, è necessario trattare la coppa con cura per raggiungere questa durata.

È comune, soprattutto per coppe trasparenti, che una colorazione rossastra o marroncina si fissi dopo qualche ciclo. Questa colorazione deriva quasi sempre dal risciacquo con acqua calda, che ’cucina’ il sangue e fa penetrare il colore del sangue. A parte rendere la coppa meno carina rispetto all’originale, questa colorazione non ha alcun effetto sul suo utilizzo.

La qualità del silicone non sembra deteriorarsi con gli anni, come era accaduto con le coppe di gomma (Keeper, ma anche antiche coppe: Daintette, Foldene…)